AFRICA/CONGO RD - Rapiti e subito liberati tre operatori della Caritas

mercoledì, 17 agosto 2016 caritas   gruppi armati  


Kinshasa (Agenzia Fides)- Sono stati liberati i tre operatori della Caritas nel Nord della Repubblica Democratica del Congo, rapiti ieri, 16 agosto, a Mweso nel Nord-Kivu, quando il convoglio di due autoveicoli della Caritas è stato bloccato da alcuni uomini armati che hanno costretto con la forza i tre operatori a seguirli nella foresta. Secondo la polizia i rapitori avrebbe chiesto un riscatto di 20.000 dollari per il rilascio degli ostaggi.
I tre ostaggi sono stati liberati nella serata stessa del giorno del rapimento, senza il pagamento di alcun riscatto, grazie alla mediazione dei capi locali e della Missione ONU nella Repubblica Democratica del Congo (MONUSCO)
Con il personale della Caritas viaggiavano anche due giornalisti tedeschi. Uno di questi è stato ferito ad una gamba.
Il convoglio della Caritas si stavano recando nella località di Mpati per supervisionare la fiera agricola sponsorizzata dall’organizzazione d’assistenza cattolica a favore della popolazione locale.
Nell’area di Mweso sono attivi almeno nove gruppi armati ma la popolazione locale lamenta il fatto che non vi sia la presenza né dell’esercito regolare congolese né dei Caschi Blu della MONUSCO. (L.M.) (Agenzia Fides 17/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network