AMERICA/CILE - Violenza nella regione mapuche: chiesa incendiata e attacco alla polizia

sabato, 18 giugno 2016 indigeni   violenza   gruppi armati   geopolitica  
Ancora chiesa incendiata

Ancora chiesa incendiata

Araucania (Agenzia Fides) – Un incendio ha distrutto all'alba del Venerdì 17 una chiesa situata nel comune di Collipulli, nella regione di Araucania. I fatti riferiti a Fides sono molto gravi perché nella zona c’ è stato uno scontro a fuoco dopo l'arrivo della polizia sul posto. Un agente di polizia è stato ferito al volto da schegge di vetro, mentre si trovava a bordo del veicolo della polizia, attaccato da sconosciuti, che stava recandosi sul luogo dell’incendio.

Il ministro dell'interno ha annunciato ieri sera che il governo sta elaborando un piano contro la violenza nella regione di Araucania per i prossimi giorni, "Quello che si è verificato la scorsa notte a Collipulli è un fatto deplorabile e grave, non solo per l'incendio, ma anche perché la polizia è stata attaccata", afferma una nota , “considerando che queste azioni violente sono atti terroristici a cui bisogna reagire”.

Gli incendi di chiese nella regione sono riconducibili allo stesso gruppo: anche a Collipulli sono state trovate scritte a favore della causa Mapuche, fatto che si è ripetuto ultimamente in diverse parti della regione (Vedi Fides 26/04/2016). Il parroco, padre Enrique Catalan, ha detto che il fuoco ha distrutto la cappella di San Jose e i locali della sede sociale dove si riuniva la comunità, "dispiace molto perché questo fatto colpisce tutta la comunità", ha commentato. Ormai sono 14 gli incendi nella Araucania e i vescovi hanno chiesto una risposta politica adeguata per la zona (Vedi Fides 18/4/2016). (CE) (Agenzia Fides, 18/06/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network