AFRICA/CONGO RD - Adesione alta allo sciopero generale lanciato dall’opposizione

martedì, 4 aprile 2017 politica  


Kinshasa (Agenzia Fides)- Ha avuto largo seguito l’appello allo sciopero generale lanciato ieri dall’opposizione congolese per costringere il Presidente Joseph Kabila ad applicare l’accordo di San Silvestro per dotare la Repubblica Democratica del Congo di un governo di unità nazionale che porti il Paese alle elezioni presidenziali e parlamentari entro l’anno.
Dopo il fallimento dei colloqui mediati dai Vescovi per l’applicazione dell’accordo, la tensione è alta nel Paese, alimentata dalle violenze nel Kasai, nel Nord Kivu e nel Katanga. Secondo notizie pervenute all’Agenzia Fides, lo sciopero ha avuto largo seguito nella capitale Kinshasa e nella seconda città del Paese, Lubumbashi, oltre che a Goma, a Mbuji-Mayi e a Kananga.
Le Rassemblement, il cartello che unisce i principali partiti dell’opposizione, considera l’ampia adesione della popolazione allo sciopero come un test positivo in vista delle elezioni.
Nel frattempo l’ONU ha votato il prolungamento di un altro anno del mandato della Missione ONU nella RDC (MONUSCO). Un comunicato inviato all’Agenzia Fides dal CEPADHO, ONG umanitaria locale del Nord Kivu, ritiene che il contingente dei Caschi Blu della MONUSCO vada rimpatriato e che invece occorre potenziare la Forza d’Intervento Rapida, un’unità specializzata che si è dimostrata finora l’unica in grado di intervenire con efficacia per proteggere la popolazione locale dai circa 70 gruppi armati che operano in questa provincia nell’est del Paese. (L.M.) (Agenzia Fides 4/4/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network