AFRICA/CONGO RD - Successo a Kinshasa della protesta “città morta”

giovedì, 20 ottobre 2016


Kinshasa (Agenzia Fides) - La popolazione di Kinshasa ha partecipato in massa all’appello per un giorno di “città morta”, lanciato dall’opposizione che non ha firmato l’accordo con la maggioranza presidenziale per tenere le elezioni presidenziali nel 2018 (vedi Fides 18/10/2016).
Secondo notizie pervenute all’Agenzia Fides, ieri, 19 ottobre, in buona parte dei quartieri della capitale della Repubblica Democratica del Congo le strade e le piazze erano deserte. I negozi erano chiusi, mentre circolavano solo i trasporti pubblici, peraltro vuoti. Diverse scuole sono rimaste chiuse, quelle aperte in diversi casi hanno rimandato a casa i pochi studenti che si erano presentati a lezione. Anche a Mbuji-Mayi, un bastione dell’opposizione, l’iniziativa ha avuto successo, mentre sembra sia stata ignorata dalla popolazione delle altre città della RDC.
La giornata “città morta” è stata indetta da “Le Rassemblement”, il gruppo di partiti dell’opposizione che sostengono il candidato Étienne Tshisekedi, per inviare un avvertimento al Presidente Joseph Kabila, a due mesi dalla scadenza del suo secondo e ultimo mandato (19 dicembre). Riprendendo un’immagine calcistica “Le Rassemblement” ha voluto inviare al Presidente uscente un “cartellino giallo” per ricordargli che dalla mezzanotte del 19 dicembre non sarà più il Capo dello Stato.
L’accordo raggiunto con una parte dell’opposizione prevede invece che Kabila rimanga al suo posto fino alle elezioni presidenziali previste in una data ancora imprecisata nella primavera del 2018. (L.M.) (Agenzia Fides 20/10/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network