AFRICA/COSTA D’AVORIO - Assalto a Gran Bassam: i Vescovi “siamo sconvolti”

venerdì, 18 marzo 2016 terrorismo   vescovi  


Abidjan (Agenzia Fides) - È salito a 19 il numero delle vittime dell’assalto terroristico a Gran Bassam, la località turistica della Costa d’Avorio, attaccata domenica 13 marzo da un commando di Al Qaida nel Maghreb Islamico (AQMI, vedi Fides 14/3/2016).
È stato infatti ritrovato su una spiaggia il corpo di un giovane colpito dalle pallottole dei terroristi.
Secondo le autorità, le vittime sono 11 ivoriani (di cui 3 membri delle forze speciali), una di nazionalità nigeriana, 4 francesi, una tedesca, una macedone e un libanese. Il Ministro dell’Economia e portavoce del governo, Bruno Koné, ha sottolineato che le vittime sono “musulmani e cristiani, persone agiate e semplici cittadini che cercavano di guadagnarsi da vivere sulla spiaggia”.
I Vescovi della Costa d’Avorio si sono dichiarati “sconvolti da questa nuova manifestazione di violenza mortale”. In una dichiarazione firmata da Sua Ecc. Mons. Alexis Touabli Youlo, Vescovo d’Agboville e Presidente della locale Conferenza Episcopale, “invitano tutti i nostri compatrioti alla serenità e alla coesistenza pacifica”.
I Vescovi ringraziano “i volontari che si sono mobilitati per soccorrere i loro fratelli e sorelle” e lodano “la pronta reazione delle forze speciali di sicurezza, dei servizi di soccorso, così come la presenza sui luoghi del dramma del Capo dello Stato, Alassane Ouattara, e dei membri del governo”.
Concludono esprimendo vicinanza alle famiglie delle vittime e ai feriti, assicurando la loro preghiera per la pace nel Paese. (L.M.) (Agenzia Fides 18/3/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network