AFRICA/SUDAN - Dengue: in pochi mesi un centinaio di vittime e numerosi casi sospetti

lunedì, 11 gennaio 2016 sanità  

European Commission DG ECHO

Khartoum (Agenzia Fides) – Dalla fine del mese di agosto all’11 dicembre 2015 un centinaio di persone sono morte a causa della febbre emorragica dengue. Lo ha dichiarato il Ministro della Sanità del West Darfur che ha aggiunto ai dati 523 casi sospetti del virus, compresi 128 morti. Nuovi casi si stanno registrando nella capitale dello Stato, El Geneina, oltre a circa 400 casi sospetti. Nello stesso periodo sono stati registrati 571 casi sospetti e 133 morti in tutto il Sudan. Secondo una nota del Ministro della Sanità locale, pervenuta a Fides, il ministero può fare affidamento solo sul sistema di monitoraggio della comunità, perché i servizi di laboratorio non sono disponibili in molte parti dello Stato. Nel sud e nord Kordofan, tra il 17 ottobre e l’11 dicembre 2015, sono stati registrati 42 casi sospetti, compresi 4 morti. Altri 6 casi sospetti, compreso un morto, sono stati riscontrati nella parte orientale del Sudan, a Kassala, tra il 23 novembre e il 11 dicembre.
(AP) (11/1/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network