http://www.fides.org

Dossier

2006-01-03

DOSSIER IL POPOLO DI DIO IN INTERNET

PRIMA PARTE: ITALIA (PRIMA PARTE ITALIA)
(SEGUIRANNO PERIODICAMENTE NAZIONI E CONTINENTI)
Ogni sezione sarà approfondità e completata nel corso del 2006


•Come vive il popolo di Dio in internet? Dove è presente? Cosa comunica e quali contenuti cerca sulla rete?
Sono domande non secondarie perché sempre di più internet è uno spazio che, come disse Giovanni Paolo II il 12 marzo del 2002, rappresenta un nuovo forum «nel senso attribuito a questo termine nell’antica Roma», ossia uno spazio pubblico dove potersi incontrare, parlare, esprimere le proprie opinioni, confrontarsi. Certo, non è un luogo pubblico dove la gente si incontra viso a viso ma, spesso, è l’anticamera che apre la possibilità di nuove amicizie e, perché no, di nuovi incontri che possono benissimo segnare e mutare anche radicalmente la vita delle persone.
Il Santo Padre Giovanni Paolo II guardò con molta attenzione all’emergere del fenomeno e anzi, spronò i cattolici ad “andare” in rete, ad entrare sul web per essere anche lì veri comunicatori del Vangelo. Un esempio per tutti è il sito della Santa Sede www.vatican.va, insostituibile punto di riferimento per tutti i cattolici ovunque siano.
In queste pagine cercheremo di offrire qualche numero circa la presenza dei cattolici on line, i loro movimenti, cosa dicono e cosa cerano sulla rete. E, soprattutto, proveremo a presentare a mo’ di esempio, alcuni siti costruiti direttamente dai fedeli, spesso senza l’aiuto di nessuno, per il solo gusto di “essere” e di dire chi si è all’interno del mondo del web. In questo dossier, è bene dirlo subito, non guarderemo al prezioso e impegnativo lavoro che la Chiesa in veste ufficiale sta facendo per essere presente su internet. Non parleremo quindi dei siti ufficiali che il Vaticano, le Conferenze episcopali mondiali, le parrocchie di tutto il mondo e, più in generale, la maggioranza delle istituzioni della Chiesa si sono dotate. Non parleremo nemmeno delle tante e ben costruite agenzie di stampa cattoliche che la Chiesa e i suoi fedeli impegnati nel mondo della comunicazione hanno costruito. In questo dossier cercheremo semplicemente di dire dove e come i cattolici amano incontrarsi sulla rete. Quali siti non ufficiali frequentano. Cosa si dicono e, soprattutto, come convertono e si convertono.

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network