EUROPA/ITALIA - Rileggere 50 anni di esperienza dei sacerdoti “Fidei donum” per rilanciare nella Chiesa italiana questo impegno missionario, in risposta alle nuove esigenze e alle sfide attuali

mercoledì, 9 novembre 2005

Roma (Agenzia Fides) - Raccogliere le preziose ricchezze personali ed ecclesiali suscitate dall’esperienza di scambio tra Chiese locali avviata dall’Enciclica “Fidei Donum” per individuare valori, metodi e scelte per un effettivo rilancio di questo impegno missionario della Chiesa italiana nelle sfide attuali. E’ l’obiettivo che si propone il Convegno intitolato “Dalle feconde memorie alle coraggiose prospettive”, aperto ieri pomeriggio, 8 novembre, a Chianciano terme (Siena). A quasi 50 anni dalla promulgazione dell’ultima enciclica di Papa Pio XII, la “Fidei donum”, del 21 aprile 1957, in cui il Papa chiedeva ai Vescovi delle diocesi più antiche di inviare sacerdoti e laici come “dono della fede” alle giovani Chiese dell’Africa, il Convegno promosso dall’Ufficio per la Cooperazione Missionaria tra le Chiese della Conferenza Episcopale Italiana, intende fare il punto sull’esperienza dei sacerdoti Fidei Donum rientrati in Italia, che sono circa 700, per rilanciare nella Chiesa italiana questo servizio missionario.
La prima giornata dei lavori, definita “Giornata della memoria”, ha visto il saluto di Sua Ecc. Mons. Luigi Bressan, Presidente della Commissione Episcopale della Cei per l’Evangelizzazione dei Popoli e la Cooperazione tra le Chiese e Presidente di Missio. E’ seguita quindi una relazione sui “50 anni di Fidei Donum” e una sintesi degli incontri diocesani e regionali sul significato dell’esperienza dei Fidei Donum. Oggi, 9 novembre, sarà la “Giornata dell’approfondimento” che vedrà i convegnisti impegnati in una serie di Laboratori tematici (la Parola di Dio, l’esperienza pastorale, la multiculturalità e multireligiosità, le nuove povertà, lo scambio tra le Chiese, la Cooperazione tra le Chiese). L’ultimo giorno, giovedì 10 novembre, sarà la “Giornata del rilancio”: dopo la presentazione delle Sintesi dei Laboratori, la Relazione finale avrà per tema “La Chiesa italiana per un rinnovato impegno dell’esperienza Fidei Donum”. (S.L.) (Agenzia Fides 9/11/2005, righe 21, parole 285)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network