http://www.fides.org

Speciale

2005-05-25

EUROPA/SPAGNA - Anno dell’Eucaristia - “La Nuova Evangelizzazione in una Europa scristianizzata non potrà essere che una Evangelizzazione per l’Eucaristia e dall’Eucaristia”: l’esperienza dell’Adorazione notturna

Siviglia (Agenzia Fides) - L’Adorazione Notturna Spagnola, fondata a Madrid nel 1877, attualmente è costituita da circa 1.500 sezioni di Adoratori Notturni dell’Eucaristia presenti in tutte le diocesi della Spagna, con circa 80.000 membri. Sotto la direzione della Gerarchia ecclesiale, gli Adoratori, riuniti in gruppi parrocchiali e altri gruppi stabiliti anche in chiese non parrocchiali, una volta al mese trascorrono la notte in adorazione di Gesù Eucaristia, a nome della Chiesa e dell’umanità intera. Gli Adoratori notturni comunque non si impegnano solo a vivere questa veglia eucaristica mensile, ma promuovono e appoggiano tante altre forme di culto e devozione al Santissimo Sacramento, in piena comunione con i Vescovi, e partecipano a diverse iniziative di formazione e apostolato integrandosi nella pastorale diocesana di ogni luogo.
Adolfo José Petit Caro, Direttore Spirituale Diocesano dell’Adorazione Notturna di Siviglia, nella sua relazione presentata al 48° Congresso Eucaristico Internazionale di Guadalajara (Messico) nell’ottobre scorso, rilevava che attualmente sono molte le circostanze che ostacolano l’Adorazione Notturna e la rendono, almeno in apparenza, meno attuale o comprensibile per il mondo di oggi. “La forte secolarizzazione delle abitudini e degli ambienti, il declino della sensibilità religiosa e cristiana, i mutamenti nei costumi e nelle abitudini di vita familiare e sociale, costituiscono un contesto culturale che sembra impegnato a presentare tante realtà religiose ed ecclesiali come antiquate e superate dal moderno umanesimo senza Dio”.
Il Direttore Spirituale della diocesi di Siviglia auspicava che l’Anno dell’Eucaristia porti un rinnovato impegno di azione apostolica, con maggiore creatività ed unità di sforzi, con un maggiore appassionato amore a Gesù Eucaristico, che rivitalizzi questa mirabile opera con nuovo fervore, nuovi metodi e più acceso vigore apostolico. “La Nuova Evangelizzazione - richiesta dalla Chiesa e sollecitata dai tempi in una vecchia Europa scristianizzata - non potrà essere se non una Evangelizzazione per l’Eucaristia e dall’Eucaristia. La centralità del mistero eucaristico - centro e radice, fonte e apice della vita e della missione della Chiesa - richiederà che per essere apostoli e testimoni convinti e impegnati, bisognerà essere sempre più cristiani intensamente eucaristici”. (R.Z.) (Agenzia Fides 25/5/2005, righe 25, parole 333)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network