ASIA/FILIPPINE - E' l'amore che genera il dialogo e la pace:  Settimana per l'armonia interreligiosa a Mindanao

venerdì, 2 febbraio 2018 dialogo   cristianesimo   islam   islam politico   violenza   pace   terrorismo   isis  

Zamboanga (Agenzia Fides) - "Il potere trasformante dell'amore di Dio e dell'amore verso il prossimo, per il bene comune": è questo il tema centrale su cui si articola la Settimana per l'armonia interreligiosa (World Interfaith Harmony Week) che si celebra a Mindanao, nelle Filippine del Sud, con una serie di iniziative, incontri interreligiosi, conferenze, preghiere in diverse città. "Focalizzarsi sull'amore verso Dio e verso il prossimo è sicuramente un tema prezioso e tempestivo per il conflitto in corso a Mindanao e nelle Filippine", rileva in un colloquio con l'Agenzia Fides p. Sebastiano D'Ambra, PIME, missionario del Pime a Zamboanga City, tra gli organizzatori della Settimana.
"Il conflitto locale si è ampliato per l'influenza di ideologie che si mascherano dietro la fede islamica. L'assedio Marawi è un chiaro esempio di questa violenza circolata, specialmente a Mindanao", rileva a Fides. P. D'Ambra spiega: "La questione della pace oggi non si può risolvere semplicemente con una legge come la Bangsamoro Basic Law (BBL), pur importante. La questione della pace a Mindanao oggi è soprattutto nelle mani dei leader religiosi musulmani e di altri leader che devono essere coraggiosi nell'affrontare le ideologie per il bene comune di tutti noi. Li esortiamo ad agire con coraggio, senza compromessi".
Partita nel 2010 su iniziativa Onu, dal 2012 a Zamboanga City si celebra la Settimana per l'armonia interreligiosa come "grande opportunità per affrontare insieme, cristiani e musulmani, le minacce globali, nella regione di Mindanao", dice il missionario. Oggi come non mai, aggiunge "dobbiamo pensare globalmente e agire localmente". Con questa Settimana, afferma D'Ambra, "riaffermiamo la nostra comprensione dello spirito di amore presente in tutte le religioni e l'elemento comune della pace che esiste in tutte le culture e religioni".
Il dialogo interreligioso - osserva - oggi è una priorità per tutti, ma "non va basato sulla strategia, bensì sul rispetto e sull'amore. Deve essere un dialogo sostenuto dall'elemento spirituale dell'amore verso il prossimo. Questo è il vero dialogo, costruito sul dialogo con Dio, con se stessi, con gli altri e con la creazione". "Seguendo questa strada - conclude p. Sebastiano - possiamo sperare di costruire la cultura del dialogo e un percorso per una autentica pace nella nostra società, in vista del bene comune". (SD-PA) (Agenzia Fides 2/2/2018)


Condividi: