AFRICA/KENYA - “Si accettino i risultati del voto e non si incitino violenze”, ammoniscono i leader religiosi

sabato, 5 agosto 2017 elezioni  


Nairobi (Agenzia Fides)- “Si accettino i risultati elettorali e non si incitino i propri sostenitori alla violenza per contestare il voto”. È questo il senso del messaggio congiunto che i leader religiosi del Kenya hanno indirizzato ai politici alla vigilia delle elezioni generali dell’8 agosto.
“I politici devono impegnarsi pubblicamente ad accettare i risulta annunciati dalla Commissione Elettorale Indipendente (IEBC) o a presentare un ricorso alla corte se non sono soddisfatti da quanto annunciato“ affermano i leader religiosi del Kenya in una dichiarazione pervenuta all’Agenzia Fides.
“Non hanno diritto di incitare i loro sostenitori a commettere atti violenti contro altri keniani se i risultati non sono a loro favore” continuano i leader religiosi che qualificano queste azioni come “una strategia politica atroce e malvagia”
I leader religiosi affermano che i loro osservatori elettorali hanno raccolto informazioni sull’organizzazione da parte di alcuni politici di bande di giovani perché inneschino violenze da far sembrare atti di protesta spontanei, precisando di aver informato le autorità competenti su quanto da loro scoperto.
La campagna elettorale è stata funestata dall’omicidio di Chris Msando, responsabile del sistema informatico della Commissione Elettorale Indipendente del Kenya (vedi Fides 2/8/2017). Secondo fonti di stampa tre persone sono state arrestate in Uganda, in relazione dell’uccisione di Msando e della giovane donna, il cui corpo è stato trovato accanto al suo. (L.M.) (Agenzia Fides 5/8/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network