ASIA/INDIA - I cristiani dell’Orissa chiedono protezione per il Natale

giovedì, 22 dicembre 2016 natale   minoranze religiose   violenza   induismo   preghiera   pace  

Fedeli dell'Orissa

Bhubaneswar (Agenzia Fides) - A pochi giorni dal Natale, i cristiani del distretto di Kandhamal, nello stato indiano di Orissa, epicentro dei massacri anticristiani del 2008, auspicano un Natale all’insegna della pace e scevro da ogni violenza: "Vogliamo celebrare e festeggiare il Natale in pace e serenità", dice a Fides p. Pradosh Chandra Nayak, parroco della chiesa di Nostra Signora della Carità a Raikia, nel distretto di Kandhamal. Per questo il parroco ha presentato una richiesta scritta alla stazione della polizia locale a Raikia perchè si assicuri protezione per le chiese e i villaggi cristiani durante le celebrazioni natalizie.
"Ogni anno durante le feste di Natale, dato che nel distretto ancora si avverte la memoria dei momenti di violenza e sofferenza, come misura precauzionale chiediamo alla polizia protezione, per garantire il bene e la pace della comunità cristiana, che potrebbe ancora finire nel mirino di gruppi fanatici indù" spiega a Fides il sacerdote. "Speriamo che non succeda nulla di spiacevole e che i cristiani possano festeggiare il Natale in pace. Pregheremo per la venuta di Cristo che è il Principe della pace" conclude.
Nell'agosto 2008 nel distretto di Kandhamal si è verificata una feroce sommossa anti-cristiana e, da allora, le occasioni di festa come il Natale diventano momenti in cui i fedeli temono ulteriore violenza da parte dei fanatici induisti. Nel frattempo l'Arcivescovo John Barwa, alla guida dell'arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar, ha inviato un messaggio a sacerdoti, suore e fedeli "invitandoli a celebrare il Natale con gioia e senza paura".
Sono 24 le parrocchie cattoliche nel distretto di Kandhamal su 36 parrocchie dell'Arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar. Kandhamal è la parte centrale dell'Arcidiocesi, e il corpus principale della popolazione cattolica (che in totale conta 70mila fedeli nella diocesi) risiede a Kandhamal. (PA-SD) (Agenzia Fides 22/12/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network