ASIA/TERRA SANTA - Scontri tra ebrei al Muro Occidentale per la richiesta di uno spazio comune per la preghiera di uomini e donne

giovedì, 3 novembre 2016 ebraismo   donne  

Emil Salman

Gerusalemme (Agenzia Fides) – Tafferugli tra ebrei ultra-ortodossi ed ebrei appartenenti alla corrente del giudaismo “conservativo” e ugualitario, si sono verificati nella giornata di mercoledì 2 novembre al Muro Occidentale, nella Città Vecchia di Gerusalemme. Gli scontri fisici si sono scatenati quando 12 rabbini e circa 200 supporter dei movimenti legati alla corrente “conservative” e riformista dell'ebraismo, insieme ad attiviste del gruppo “Women of the Wall”, hanno superato in corteo il blocco delle forze di sicurezza e sono arrivati davanti al cosiddetto Muro del Pianto, portando con sè i rotoli della Torah, per esprimere in questo modo la loro protesta davanti all'incapacità del governo israeliano di giungere ad un accordo per consentire di individuare uno spazio dove donne e uomini possano pregare insieme davanti al Kotel, il muro di cinta risalente all'epoca del Secondo Tempio di Gerusalemme.
Giovani appartenenti a gruppi ebraici ultra-ortodossi si sono parati davanti al gruppo di ebrei artefici dell'azione dimostrativa di protesta. Ne sono nate colluttazioni fisiche prolungatesi senza che ci fosse l'intervento delle forze di sicurezza. In seguito ai tafferugli, un comunicato diffuso dall'ufficio del Premier israeliano Benjamin Netanyahu ha stigmatizzato l'episodio, sottolineando che ogni tentativo unilaterale di modificare lo 'status quo' pregiudica i tentativi di giungere a un compromesso.
Lo scorso gennaio, il governo israeliano aveva approvato l'individuazione di una sezione presso la parte meridionale del Muro Occidentale dove ai membri dei movimenti ebraici non ultra-ortodossi fosse consentito di organizzare momenti di preghiera comune per uomini e donne. Da allora, soprattutto per la pressione delle sigle politiche legate all'ebraismo ultra-ortodosso, tale disposizione governativa non ha fino ad oggi trovato applicazione. (GV) (Agenzia Fides 3/11/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network