ASIA/PAKISTAN - Pace in Kashmir: appello dei leader religiosi

venerdì, 28 ottobre 2016 pace   violenza   diritti umani   minoranze religiose  

Una veglia interreligiosa

Karachi (Agenzia Fides) - Condanna delle atrocità commesse in Kashmir e una forte invocazione di pace: è il messaggio diffuso dai rappresentanti delle varie fedi, islamica, cristiana e indù, riuniti nella conferenza "All Pakistan Minorities parties and Churches" , tenutasi nei giorni scorsi a Karachi.
L'appello pervenuto all’Agenzia Fides deplora le violenze commesse dell'esercito indiano in Kashmir, ma anche il recente attacco terroristico alla scuola di polizia a Quetta. La conferenza dei leader denuncia "crimini contro l'umanità" commessi in Kashmir, e chiede alle Nazioni Unite e alla Organizzazione per la Cooperazione Islamica (OIC) di intensificare i loro sforzi per fermare le violenze e le violazioni dei diritti umani per riportare la pace in Kashmir. "Tutte le minoranze del Pakistan appoggiano la popolazione del Kashmir", recita il testo. (PA) (Agenzia Fides 28/10/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network