AMERICA/HAITI - Violenza e mancanza di strutture sanitarie aggravano una situazione precaria

venerdì, 28 ottobre 2016 violenza  

Daniel Fuentealba

Port au Prince (Agenzia Fides – Dal terremoto del 2010 che devastò Haiti, sull’isola 62.600 sfollati vivono in 36 campi provvisori. Inoltre 500 mila persone sono altamente esposte a eventi naturali, come uragani e tempeste; il 60% della popolazione vive in condizioni di povertà e 25 mila persone corrono il rischio di contrarre il colera nel 2016. Questo, secondo le notizie pervenute a Fides, è il tragico quadro che si presenta ad Haiti, dove la gente continua a vivere priva di acqua potabile e di accesso ai servizi sanitari. Nel Paese si registra anche un alto tasso di violenza oltre che una corruzione dilagante che impedisce il normale corso degli interventi da parte delle organizzazioni umanitarie.
(AP) (28/10/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network