AFRICA/SUD SUDAN - Gruppi di famiglie si rifugiano nelle scuole gestite dalla Chiesa cattolica per fuggire dalla guerra

sabato, 30 luglio 2016 gruppi armati   violenza   chiese locali  
scuole cattoliche Sud Sudan

scuole cattoliche Sud Sudan

Wau (Agenzia Fides) – Gruppi di famiglie continuano ad occupare le scuole gestite dalla Chiesa cattolica nella cittadina di Wau, nella parte occidentale dello stato di Bahr el Ghazal del Sud Sudan, per sfuggire alle conseguenze del conflitto tra forze governative e gruppi armati. Lo ha riferito a Radio Tamazuj, Sylvester Owaj, direttore delle scuole cattoliche della Diocesi dove si trova la città di Wau. Owaj ha aggiunto che sono in atto le ricerche per trovare una sistemazione alternativa per gli sfollati attualmente ospitati presso le scuole intitolate a Giovanni Paolo II e a San Michele, così gli studenti possano riprendere a seguire le loro lezioni.

Owaj ha anche confermato che sono in corso contatti con le autorità competenti e con le organizzazioni umanitarie che hanno iniziato a installare nell’area campi di sfollati destinati a ospitare le famiglie sfollate a causa del conflitto.

Da diverse settimane, Nella città di Wau gli scontri tra le forze governative e gruppi armati hanno provocato nelle ultime settimane l’allontanamento di migliaia di persone dalle loro case. Come segnalato da Fides (Vedi Fides 14/07/2016), le forze dell’SPLA (People's Liberation Army) hanno ripreso i combattimenti in diverse parti della Contea di Wau già dai primi giorni di luglio.

(CE) (Agenzia Fides, 30/07/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network