AFRICA/SUDAN - Nuovi bombardamenti aerei sui Monti Nuba mentre incombe la carestia

mercoledì, 6 aprile 2016 gruppi armati  

Khartoum (Agenzia Fides)- Fonti della Chiesa locale confermano all’Agenzia Fides quanto denunciato dai ribelli del Sudan People’s Liberation Movement - North (SPLM-N), secondo i quali l’aviazione sudanese ha colpito con bombardamenti aerei alcune aree dei Monti Nuba (Sud Kordofan).
Un caccia bombardiere MiG, nel pomeriggio di domenica 3 aprile, ha sganciato quattro bombe sul villaggio di Upper Komo: una bomba ha distrutto parzialmente l'Istituto Hakima per la formazione medica, mentre le altre tre hanno ucciso una ragazza di 16 anni e ferito altre sei persone. Il 5 aprile un bombardiere Antonov ha bombardato l’area di Kujur Shabia con 13 bombe. Nelle ultime due settimane, violenti scontri sono in corso in diverse aree negli stati del Sud Kordofan e del Blue Nile.
Attraverso queste operazioni su più fronti, il governo vuole costringere la leadership di SPLM-N a firmare la dichiarazione di principi proposti dalla mediazione dell'Unione Africana lo scorso febbraio.
Il vice comandante della 14^ divisione di fanteria nel Sud Kordofan ha minacciato ulteriori attacchi contro le posizioni SPLM-N, aggiungendo che l’esercito di Khartoum ha intenzione di “fare a pezzi definitivamente i ribelli”. Il Kordofan inoltre è una delle regioni del Sudan più colpite dalla carestia che, secondo l’ONU, sta mettendo a rischio la vita di più di 400.000 sudanesi. (L.M.) (Agenzia Fides 6/4/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network