AMERICA/ARGENTINA - Forte peggioramento delle situazioni di indigenza e povertà

lunedì, 4 aprile 2016 povertà  

ODSA/UCA

Buenos Aires (Agenzia Fides) – Un “forte peggioramento” delle condizioni di indigenza e di povertà è stato registrato in Argentina nel primo trimestre del 2016: è quanto rileva l'ultimo rapporto dell'Osservatorio del debito sociale (ODSA) dell’Universidad Católica Argentina (UCA), basandosi su una serie di indicatori riguardanti il paniere alimentare di base e altri fattori della politica sociale. Il tasso di indigenza sarebbe passato dal 5,3% alla fine del 2015 al 6,9% nel marzo di quest'anno, pari a 2,3 milioni di persone indigenti. Il tasso di povertà, nello stesso periodo, sarebbe passato dal 29% al 34,5%, il che implica che circa 13 milioni di persone siano in condizioni di povertà.
Il rapporto “Pobreza y desigualdad en la Argentina urbana 2010-2015” (Povertà e disuguaglianza nell’Argentina urbana 2010-2015), presentato nei giorni scorsi all’UCA, fa un bilancio dei tassi di indigenza e di povertà nell’arco di tempo studiato, considerando l’inflazione alta durante il periodo e le politiche di assistenza ai settori più vulnerabili. Il tasso di indigenza a livello di famiglie e di popolazione è sceso tra il 2010 e il 2013, rimasto stabile nel 2014, mentre tra il 2014 e il 2015 ha manifestato una tendenza lievemente decrescente. Il tasso di povertà ha invece registrato una importante riduzione tra il 2010 e il 2011, mentre tra il 2012 e il 2015 è salito fino a raggiungere il 29% della popolazione. (SL) (Agenzia Fides 04/04/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network