ASIA/INDIA - Pastore protestante aggredito in Rajasthan

mercoledì, 23 marzo 2016 minoranze religiose   persecuzioni   induismo   violenza   libertà religiosa   conversione  

facebook

New Delhi (Agenzia Fides) – Il Pastore Sumati Prakash Kharadia, della comunità protestante “Assemblea di Dio”, è stato aggredito e brutalmente picchiato da una folla di circa 25 estremisti nel villaggio di Sabli, in Rajasthan. Il Pastore si trova ora in ospedale con lesioni e fratture. “L’attacco brutale a un Pastore pentecostale innocente, avvenuto il 20 marzo in Rajasthan, giunge un mese dopo che i cristiani sono stati percossi nel distretto di Churu, in Rajasthan, con l'accusa di fare proselitismo” commenta a Fides Sajan K. George, presidente del “Global Council of India Christians” (Gcic), deplorando l’avvenimento e la violenza sulle minoranze da parte di gruppi radicali induisti. “Si tratta di accuse infondate. I gruppi della destra indù prendono di mira i cristiani con l'accusa di operare conversioni fraudolente. Ricordiamo che la Costituzione indiana sancisce la libertà religiosa e chiediamo al governo di farla rispettare” nota il Gcic. (NC-PA) (Agenzia Fides 23/3/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network