AMERICA/COLOMBIA - Il Vescovo di Cucuta invita l’ELN ai dialoghi di pace; annunciata la liberazione del militare rapito

lunedì, 21 marzo 2016 violenza   vescovi   gruppi armati   geopolitica  
Invito al dialogo di pace

internet

Invito al dialogo di pace

Cali (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo di Cali, Sua Ecc. Mons. Dario de Jesus Monsalve, ha annunciato ieri, attraverso i social media, che nelle prossime ore verrà rilasciato il caporale Jair Villar Ortiz, che era stato rapito nella città di Segovia (Antioquia) agli inizi di febbraio da un gruppo di guerriglieri appartenenti all’ELN (Esercito di Liberazione Nazionale). Il militare sarà consegnato ai rappresentanti del Comitato Internazionale della Croce Rossa e della Chiesa cattolica.
Sempre ieri, secondo una nota pervenuta a Fides, il Vescovo della diocesi di Cucuta, Sua Ecc. Mons. Víctor Manuel Ochoa, ha chiesto all’ELN un cessate il fuoco definitivo, la fine delle azioni violente, la liberazione del militare rapito e la partecipazione al dialogo di pace con il governo colombiano.
Mons. Ochoa ha sottolineato l'invito alla riconciliazione e al cambiamento sociale, percorrendo la via del rispetto e della tolleranza, in cui le famiglie giocano un ruolo importante nel processo di crescita e sviluppo della società.
"Faccio un appello all'ELN, in particolare, ad entrare in questo processo – ha affermato il Vescovo -. Sappiamo che si tratta di un gruppo che viene da ambienti molto specifici, un gruppo che ha difeso i contadini, gli operai, i lavoratori con uno spirito che si può criticare, ma c'era sempre l'intenzione di difendere la giustizia e l'equità. Vi invito a partecipare a questo impegno, siete responsabili per costruire un futuro di pace".
(CE) (Agenzia Fides, 21/03/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network