AMERICA/ARGENTINA - Duecento sindaci uniti per la lotta contro le droghe e la difesa dei più vulnerabili

martedì, 1 marzo 2016 politica   lavoro minorile   cooperazione  
 sindaci uniti per la lotta contro le droghe

sindaci uniti per la lotta contro le droghe

Buenos Aires (Agenzia Fides) – Più di 200 sindaci di tutto il paese, appartenenti a posizioni politiche differenti, con il sostegno dei rappresentanti e dei leader di diverse fedi religiose, si sono incontrati ieri per firmare un impegno comune ad intraprendere una serie di azioni.
Tra quelle più rilevanti: lottare contro il traffico di droga e di esseri umani; combattere la povertà e la malnutrizione infantile; lottare contro la violenza contro le donne e la violenza domestica, contro l'abuso e il lavoro minorile; sviluppare politiche per affrontare il degrado ambientale e incoraggiare l'uso delle energie rinnovabili; garantire l'accesso alla salute, all'istruzione di qualità e all'acqua potabile.
Secondo le informazioni pervenute a Fides, l’incontro si è svolto presso la Basilica di San Francesco di Assisi a Buenos Aires, dove i sindaci di diversi partiti politici hanno firmato il loro impegno, aderendo a quello che è stato denominato il "Patto di Sant'Antonio". Partito per iniziativa del sindaco di Merlo, Gustavo Menendez, alla base di questo impegno comune figura la diffusione dei principi contenuti nell’enciclica Laudato Sì, e due realtà segnalate dallo stesso Papa Francesco: la lotta al traffico di droga e la protezione dei settori più vulnerabili della società.
(CE) (Agenzia Fides, 01/03/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network