EUROPA/SPAGNA - La povertà: causa principale della violazione dei diritti dell’infanzia

martedì, 24 novembre 2015 povertà  

PresidenciaRD

Madrid (Agenzia Fides) - La povertà, principale causa di violazione dei diritti umani, priva anche i più piccoli dei fabbisogni basilari come istruzione, assistenza sanitaria, accesso all’acqua potabile e ad una alimentazione sufficiente e adeguata. Inoltre, le precarie condizioni di vita nelle quali si trovano coinvolte tante famiglie, portano i più piccoli ad essere vittime di ogni tipo di abusi da parte di molti adulti senza scrupoli che sfruttano la vulnerabilità dei più deboli a proprio vantaggio. L’organizzazione umanitaria spagnola Manos Unidas, impegnata in particolare nella tutela dei minori, lotta contro queste cause che condannano i più piccoli ad una vita di privazioni e sofferenze che, alla loro giovane età, non dovrebbero conoscere. Negli ultimi 18 mesi l’ong ha approvato 201 progetti destinati a garantire il rispetto dei diritti di ogni bambino sin dal momento della sua nascita. In Africa 122 progetti destinati all’infanzia sono stati promossi per istruzione, assistenza sanitaria e alimentazione. Anche in Asia l’ong ha dato priorità a 69 progetti sull’istruzione oltre ad altri per migliorare le condizioni di vita dei più piccoli vittime della tratta, ai rifugiati e alla prevenzione della prostituzione infantile. Tra i progetti realizzati in America l’ong si è concentrata sul miglioramento dell’alimentazione dei minori e la tutela delle conseguenze della violenza e dei conflitti armati. Secondo i dati delle Nazioni Unite ogni giorno nel mondo muoiono 16 mila bambini con meno di 5 anni di età, vittime della povertà. (AP) (24/11/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network