AMERICA/BOLIVIA - “Celebrare la democrazia significa rifiutare ogni forma di violenza”: i Vescovi per i 30 anni di democrazia

giovedì, 11 ottobre 2012

La Paz (Agenzia Fides) – Commemorando i 30 anni di ininterrotta vita democratica in Bolivia, la Conferenza Episcopale ha pubblicato una dichiarazione intitolata: "Bolivia, 30 anni di democrazia, giustizia e rispetto per tutti", di cui copia è stata inviata all’Agenzia Fides. “Abbiamo motivi importanti per celebrare la continuità della democrazia. Sono passati 30 anni da quando è stata segnata la fine dei governi autoritari e sostenuti dalla forza delle armi" inizia il testo dei Vescovi boliviani del quale offriamo di seguito alcuni stralci.
“Ringraziamo Dio e tutti coloro che hanno combattuto per riuscire ad averla. Come Chiesa ci congratuliamo con tutta la società boliviana per il recupero e l'istituzionalizzazione della democrazia e delle autonomie locali, per la creazione del Defensor del Pueblo e dei Tribunali di Giustizia, per l'iniziativa legislativa dei cittadini, per il referendum, per l'Assemblea Costituente, tra le altre realizzazioni”.
“Una visione del processo democratico boliviano, tuttavia, sarebbe incompleta se non facessimo notare le attuali minacce, che compromettono il pieno esercizio della democrazia in Bolivia. Celebrare i successi della democrazia significa mantenere un atteggiamento di rifiuto del confronto dei Boliviani contro i Boliviani, e di tutte le forme di violenza; è la realizzazione dei diritti fondamentali delle persone per l'istruzione, la salute e l'autodeterminazione dei popoli. Perciò chiediamo a tutti i boliviani di promuovere la cultura della pace, il dialogo, e di raggiungere accordi nell’unità, per lo sviluppo e la prosperità per tutti”.
“Trenta anni di democrazia, in mezzo a luci e ombre, sono un patrimonio importante che dobbiamo proteggere e salvaguardare come la migliore eredità per le generazioni future, nella sfida importante della costruzione di una società più giusta, dignitosa, libera e unita”. Il documento è firmato dalla Segreteria generale della Conferenza Episcopale Boliviana con data 10 ottobre 2012. (CE) (Agenzia Fides, 11/10/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network