AFRICA/SUDAN - Ritorna la calma a Nyala dopo gli scontri con morti e feriti dei giorni scorsi

giovedì, 2 agosto 2012

Khartoum (Agenzia Fides)- Nyala, la capitale del Sud Darfur nel Sudan occidentale, si sta riprendendo da due giorni di violente proteste che hanno provocato morti e feriti.
Un residente contatto per telefono dal Catholic Radio Network (CRN) ha riferito che gli scontri sono iniziati il 30 luglio, quando migliaia di persone sono scese nelle strade di Nyala per protestare contro un aumento delle tariffe del trasporto pubblico. La protesta è stata iniziata dagli studenti ai quali si sono aggiunte altre persone.
Gli scontri più violenti si sono avuti il giorno successivo. Le autorità hanno dichiarato che sei persone sono state uccise negli scontri con la polizia. Secondo la fonte del CRN i morti potrebbero essere 16.
La fonte del network cattolica ha aggiunto che dopo che le autorità hanno chiuso le scuole primarie e secondarie oltre all’università, la calma è tornata nelle strade della città.
Dal 16 giugno, quando gli studenti dell’università di Khartoum sono scesi in piazza per protestare contro l’aumento dei prezzi dei generi alimentari, si susseguono in Sudan manifestazioni di contestazione popolare, soprattutto dopo che il governo ha annunciato un piano di austerità che prevede un aumento delle tasse e la soppressione delle sovvenzioni per i carburanti. (L.M.) (Agenzia Fides 2/8/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network