AFRICA/COSTA D’AVORIO - Il Prefetto del Dicastero Missionario, l’Arcivescovo Filoni, ai Vescovi dell’Africa occidentale: “vivere pienamente e nella verità, una effettiva ed affettiva solidarietà pastorale”

martedì, 24 gennaio 2012

Yamoussoukro (Agenzia Fides) – Le congratulazioni, con particolare soddisfazione, per questo significativo progresso “verso una affettiva ed effettiva solidarietà pastorale tra i Vescovi dell’Africa occidentale” sono state espresse dal Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, Sua Ecc. Mons. Fernando Filoni, durante l’Assemblea Plenaria Costitutiva della Conferenza Episcopale Regionale dell’Africa dell’Ovest (RECOWA-CERAO), che si tiene a Yamoussoukro, in Costa d’Avorio, dal 23 al 29 gennaio, e riunisce i Vescovi di tutti i paesi francofoni, anglofoni e lusofoni dell’Africa occidentale.
“La creazione della Conferenza Episcopale Regionale dell’Africa dell’Ovest – ha detto il Prefetto del Dicastero Missionario nel suo intervento – risponde direttamente alle attese dei Vescovi della Regione ed al loro desiderio di approfondire la comunione sacramentale e pastorale”. L’Arcivescovo ha quindi assicurato che il Dicastero Missionario continuerà ad assistere i Vescovi dell’Africa occidentale fino all’approvazione degli Statuti della Conferenza da parte della Santa Sede, e continuerà anche in seguito a seguire le attività future “con speciale rinnovato interesse”.
Le due Conferenze episcopali regionali per l’Africa occidentale, una per i paesi francofoni (CERAO) fondata nel 1963, e l’altra per i paesi anglofoni (AECOWA) fondata nel 1977, hanno contribuito in modo significativo alla promozione della comunione e della solidarietà pastorale tra i Vescovi oltre che al consolidamento ed all’estendersi della Chiesa nella regione, ha ricordato l’Arcivescovo. La fusione delle due Conferenze si è resa necessaria per consentire ai Vescovi di lavorare insieme per rispondere alle molte nuove sfide emergenti dalla realtà realtà sociale e culturale della regione.
Soffermandosi sul tema scelto per questa Assemblea, “La Chiesa, Famiglia di Dio nell’Africa occidentale, al servizio della Riconciliazione, della Giustizia e della Pace”, il Prefetto del Dicastero Missionario ha sottolineato che “la riconciliazione è una priorità per la Chiesa in Africa” e per essere insegnante credibile nelle sue iniziative sociali, “la Chiesa deve anche fare esperienza di riconciliazione al suo interno”. Ha quindi esortato la Conferenza episcopale regionale a collaborare a questo proposito con lo SCEAM (Simposio delle Conferenze Episcopali di Africa e Madagascar) per la promozione dell’Anno della Riconciliazione a livello continentale, auspicato dalla Esortazione apostolica post sinodale “Africae munus”.
Il Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli ha concluso il suo intervendo sollecitando i Vescovi in modo particolare “a vivere pienamente, ed in tutta verità, una effettiva ed affettiva solidarietà pastorale, che è la base per la creazione di questa unica Conferenza regionale”. (SL) (Agenzia Fides 24/01/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network