http://www.fides.org

Asia

2003-09-12

ASIA/INDIA - IL PRIMO MINISTRO DEL KASHMIR ELOGIA LE SCUOLE CATTOLICHE: L’ISTRUZIONE IMPARTITA DAI MISSIONARI E DAGLI ISTITUTI CATTOLICI E’ UN PUNTO DI ECELLENZA DELLA CHIESA INDIANA

Srinagar (Agenzia Fides) – Le scuole cattoliche hanno avuto un elogio pubblico del Primo Ministro dello stato indiano di Jammu-Kashmir. Nel discorso inaugurale dell’anno scolastico, rivolgendosi a un’assemblea composta di genitori, insegnanti, alunni, il Primo Ministro Mufti Mohammad Syeed ha rivolto parole di apprezzamento per l’alta qualità dell’educazione impartita nelle scuole cattoliche e gli istituti gestiti dai missionari, per la capacità di “guarire le ferite fra la popolazione”, fornendo “la migliore istruzione possibile a persone di tutte le classi sociali e le religioni” ed elogiando in particolare il sevizio reso ai poveri, gli orfani, gli emarginati, in Kashmir, in India e nel mondo intero. “Il Kashmir infatti ha un gran numero di orfani, creati dalla guerra persistente e dal terrorismo”, ha sottolineato il Primo Ministro, assicurando ampia protezione delle forze di sicurezza governative alle scuole cattoliche.
Su una popolazione di 9 milioni di persone, la comunità cattolica in Kashmir conta circa12mila fedeli, serviti da 41 sacerdoti, 160 suore e una 20 di catechisti. La Chiesa è impegnata soprattutto nel campo dell’istruzione: le scuole cattoliche sono frequentate e apprezzate anche da famiglie musulmane e indù.
“Costruire scuole nei villaggi è un modo per avere la fiducia della gente e stabilire buone relazioni, in quanto lavoriamo per il futuro dei giovani”, ha detto all’Agenzia Fides mons. Peter Celestine Elampassery, Vescovo di Jammu-Srinagar. “E’ il nostro modo di evangelizzare: aiutare la crescita e la dignità della persona, come ha fatto Madre Teresa nel suo servizio agli ultimi. Confidiamo nella Providenza per costruir scuole e pagare il personale, intraprendere nuove iniziative, e nutriamo grandi speranze per l’evangelizzazione!”.
La Chiesa cattolica, istituita nello stato nel 1952, ha un unico Vescovo per tutto il Kashmir, alla guida di una diocesi che è la seconda in India per estensione territoriale.
(PA) (Agenzia Fides 12/9/2003 lines 30 words 329)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network