http://www.fides.org

News

2003-04-10

ASIA/INDONESIA - IL MESSAGGIO DEL PAPA PER LA QUARESIMA, I RITI DELLA SETTIMANA SANTA, INTERVISTE AI VESCOVI SU UN GIORNALE MUSULMANO DI SULAWESI

Manado (Agenzia Fides) – Giovanni Paolo II è sempre più apprezzato ed elogiato dai musulmani indonesiani. Lo hanno testimoniato i leader religiosi islamici nell’incontro avuto a febbraio con il Santo Padre in Vaticano; lo hanno ribadito i Vescovi indonesiani giunti in visita ad limina presso la Santa Sede nel marzo scorso. Lo conferma la comunità musulmana di Manado, sull’isola di Sulawesi, nell’Indonesia orientale, zona in cui vive e prospera una comunità cattolica molto viva e dinamica. Su oltre 4 milioni di abitanti, i cattolici sono 123mila, sono molto ben organizzati e mantengono ottimi rapporti con la comunità musulmana locale, a sua volta aperta e moderata. La zona è stata interessata negli anni scorsi dal flusso di profughi provenienti dalla vicine isole Molucche, dove è divampato per due anni un conflitto civile.
Il quotidiano locale Manado Post (www.mdopost.net), in lingua indonesiana, che appartiene a un editore musulmano ed è il più letto fra la comunità musulmana locale, ha cominciato ad avere un’attenzione particolare per la vita e le dottrina dei cattolici: durante la Quaresima ha pubblicato meditazioni giornaliere scritte da sacerdoti cattolici o preghiere cristiane. Poi ha messo in grande evidenza, in prima pagina, il testo integrale del messaggio di Giovanni Paolo II per la Quaresima, corredato da una fotografia del Santo Padre; successivamente ha anche proposto ai lettori la Lettera pastorale per la Quaresima di mons. Joseph Suwatan, Vescovo di Manado. Tutto materiale pubblicato nella lingua locale indonesiana, il Bahasa Indonesia.
Il giornale ha una diffusone di 40mila copie, soprattutto nelle province di Nord Sulawesi, Gorontalo e Sulawesi Centrale, presso la comunità locale a maggioranza musulmana. Ma molti cattolici, che vivono in isole sperdute dell’arcipelago indonesiano, come le Talaud, dove non esistono telefoni, hanno gradito l’iniziativa elogiando il giornale, che ha permesso loro di essere informati sulle attività e i messaggi cattolici per la Quaresima. Nelle Talaud giornali arrivano via mare con i pochi battelli che raggiungono le isole.
Lo staff del Manado Post ha informato di aver scelto una politica editoriale che dà maggiore spazio all’informazione religiosa, riportando, nel tempo di Quaresima, molto importante per la comunità cristiana, numerose iniziative promosse dai cattolici. “Ogni domenica – ha informato Dino Gobels, direttore amministrativo del Manado Post – abbiamo una rubrica che affronta tematiche spirituali e filosofiche, curata dal sacerdote cattolico padre Yong Ohoitimur, Rettore dell’Università Cattolica de La Salle a Manado. Questo aiuterà i nostri lettori ad essere maggiormente informati su temi filosofici e religiosi, ma anche ad affrontare nel modo migliore le sfide dell’intercuturalità e del dialogo che vivono ogni giorno”.
Durante la Settimana Santa il giornale prevede una serie di servizi speciali per la Pasqua, coprendo i Riti della Settimana e pubblicando interviste ai Vescovi cattolici. Nico Wondal, responsabile della Commissione per le Comunicazioni Sociali della diocesi di Manado ha detto a Ucanews di mantenere buone relazioni con il quotidiano, fornendo al giornale articoli e materiale di diverso genere.
(PA) (Agenzia Fides 10/04/2003 - Lines: 39 Words: 463)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network