http://www.fides.org

Atti della Santa Sede

2006-04-07

AFRICA/ZIMBABWE - Nomina del Vescovo di Chinhoyi

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Il Santo Padre Benedetto XVI, in data 6 aprile 2006, ha nominato Vescovo di Chinhoyi (Zimbabwe) il Rev. P. Dieter Scholz, SJ, Direttore del Centro di Formazione ad Harare.
Il nuovo Vescovo, P. Dieter Scholz, SJ, è nato il 2 giugno 1938, a Berlino (Germania). È entrato nella Compagnia di Gesù il 15 aprile 1958, ed ha completato il noviziato vicino a Bingen (Germania). Ha svolto gli studi filosofici a Lione (Francia), e quelli teologici a Francoforte (Germania). È stato inviato nello Zimbabwe, allora Rhodesia, dove ha ottenuto un "Honours Degree" M.A., in Antropologia e Lingue Africane, nel 1966, presso la "University of Rhodesia and Nyassaland", a Salisbury (oggi Università dello Zimbabwe, Harare). È stato ordinato sacerdote il 13 luglio 1969, a Berlino. Ha emesso i voti perpetui il 2 febbraio 1982.
Ha ricoperto i seguenti incarichi: (1972-1978) ha lavorato con la Commissione Cattolica per la Giustizia e Pace (CCJ&P), per investigare, documentare e pubblicare le atrocità commesse dalle forze di sicurezza in Rhodesia contro la popolazione locale nera. Nel 1978 è stato imprigionato per un breve periodo, portato in Tribunale e poi espulso dall'allora Rhodesia; (1981-1990) è stato nominato dal Preposito Generale della Compagnia di Gesù come primo Direttore del neofondato "Jesuit Refugee Service" (JRS), a Roma, presso la Casa Generalizia dei Gesuiti; (1991-1996) è ritornato nello Zimbabwe ed è diventato Parroco/Superiore della "Marymount Mission", nella Diocesi di Chinhoyi; (1997-2005) è stato Direttore della "Silveira House", un centro di educazione e formazione per "Leadership & Development".
La diocesi di Chinhoyi è stata eretta nel 1985, è suffraganea dell’Arcidiocesi di Harare. Ha una superficie di 56.000 kmq, 1.679.101 abitanti di cui 84.290 cattolici, 10 parrocchie, 28 sacerdoti (20 diocesani e 8 religiosi), 7 religiosi non sacerdoti, 87 religiose, 24 seminaristi maggiori. (S.L.) (Agenzia Fides 7/4/2006; Righe 23; Parole 304)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network