OCEANIA/AUSTRALIA - Dialogo islamo-cristiano in Australia: occorre superare pregiudizi e stereotipi, dice il Vescovo ausiliare di Melbourne

giovedì, 21 luglio 2005

Melbourne (Agenzia Fides) - Promuovere buoni rapporti e legami di amicizia fra la comunità cristiana d’Australia e quella musulmana: è l’intento dichiarato da mons. Christopher Prowse, Vescovo ausiliare di Melbourne, che ha ribadito di recente la sua opinione dopo i gravi attentati di Londra, che hanno avuto riflessi anche in Oceania.
Il Vescovo ha detto: “Da quando ho instaurato legami di amicizia con i leader musulmani della città mi sento una persona migliore”. Mons. Prowse è stato invitato di recente a un ciclo di incontri organizzato dalla comunità islamica di Melbourne: “Occorre andare oltre gli stereotipi e promuovere dialogo e amicizia. Il rapporto con le altre comunità religiose, in particolare con quella islamica, non può consistere solo in una comparazione teologica e dottrinale. Ma deve partire dall’eliminare l’ignoranza e i pregiudizi reciproci, promuovendo la conoscenza e lo scambio a livello umano, in un dialogo di vita”.
Secondo le stime degli studiosi, la comunità musulmana d'Australia conta circa 350-400.000 unità su una popolazione di circa 17.000.000 di abitanti. L’islam è, dopo quella cristiana, la seconda religione tra quelle praticate in Australia. Si tratta per lo più di emigrati da paesi a maggioranza musulmana, ma vi sono anche convertiti tra gli abitanti di origine europea, stimati in circa 5.000. Il gruppo libanese è il più consistente; seguono le comunità turca, egiziana, indonesiana, malese e pakistana. La maggior parte dei musulmani abita a Sidney e nei dintorni, cioè nel Nuovo Galles del Sud.
Circa 150 organizzazioni, raccolte nell'Unione australiana delle Assemblee islamiche, sono molto attive nel settore culturale, educativo e sociale. Dal 1995 è presente in Australia la Lega islamica dei diritti dell’uomo. I centri islamici sono 16 e circa 75 le moschee: la più importante è la Moschea di Sidney, collegata al locale Centro islamico, anch’esso il più grande d’Australia. Al di là delle attività direttamente gestite dai musulmani, va notato che all'Università statale di Melbourne è attivo un Dipartimento di Studi islamici e lingua araba.
(PA) (Agenzia Fides 21/07/2005 Righe: 25 Parole: 273)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network