AFRICA/CONGO RD - Rilasciati i due operatori della Croce Rossa che erano stati rapiti

venerdì, 16 giugno 2017 rapimenti  

Kinshasa (Agenzia Fides) – I due incaricati del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR), Muhindo e Joseph, che erano stati rapiti la mattina del 7 giugno, sulla strada tra Kirumba e Kaseghe, nella parte meridionale del Territorio di Lubero, nella provincia del Nord Kivu, sono stati rilasciati ieri (vedi Fides 8/6/2017).
“Siamo sollevati dal fatto che i nostri colleghi ci siano stati restituiti e siamo felici che si siano riuniti con le loro famiglie” dichiara Christine Cipolla, capo della delegazione del CICR nella Repubblica democratica del Congo. "Tuttavia, deploriamo fortemente questo sequestro. Tali atti possono mettere in pericolo gli sforzi degli operatori umanitari che cercano di alleviare le sofferenze delle comunità già gravemente colpite dal conflitto”.
Nel testo del comunicato, pervenuto a Fides, il CICR spiega che l’équipe stava svolgendo attività umanitarie, sovrintendendo alla distribuzione di viveri e altri beni essenziali nei villaggi di Kamandi-Gite e Kikuvo, per aiutare 5.000 famiglie che sono fuggite dalle loro case all'inizio dell'anno per i combattimenti, e la comunità locale che li ha accolti.
Il CICR non intende speculare sui motivi e sui responsabili di questo atto, e ringrazia le autorità, le persone del posto, le comunità e i leader religiosi, e tutti coloro che hanno dimostrato la loro vicinanza in questo momento difficile. (SL) (Agenzia Fides 16/6/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network