AFRICA/MALI - “Mons. Zerbo è rimasto piacevolmente sorpreso della nomina a Cardinale”

lunedì, 22 maggio 2017 vescovi   concistoro  

Bamako (Agenzia Fides)- “L’Arcivescovo è stato piacevolmente sorpreso dalla notizia. Non si aspettava affatto la nomina a Cardinale” dice all’Agenzia Fides don Edmond Dembele, Segretario generale della Conferenza Episcopale del Mali, riferendo le reazioni nel Paese all’annuncio da parte di Papa Francesco della nomina, nel Concistoro del 28 giugno di cinque nuovi Cardinali, tra i quali c’è Sua Ecc. Mons. Jean Zerbo, Arcivescovo di Bamako
“La notizia è stata molto ben accolta nel Paese. Il Presidente Ibrahim Boubacar Keïta ha rivolto un messaggio per felicitarsi con l’Arcivescovo, esprimendo la sua gratitudine a Papa Francesco. Gli altri Vescovi maliani sono contenti così come i fedeli cattolici. La comunità di Bamako ha espresso la sua gioia con canti e applausi. Ma non solo i cattolici sono felici per la nomina: in tutto il Mali la notizia è stata bene accolta”.
Questo perché - spiega il sacerdote-i maliani hanno visto nella nomina a Cardinale di Mons. Zerbo un messaggio del Papa rivolto in primo luogo alla Chiesa locale perché continui la missione che ha cominciato da tempo e soprattutto perseveri negli sforzi per riconciliare il Paese. Ma è anche un appello lanciato a tutto il Mali per uscire dalla crisi iniziata nel 2012 e cammini sulla strada della riconciliazione e della pace”.
La crisi del 2012 aveva visto il nord del Paese cadere nelle mani di diversi gruppi jihadisti. L’intervento francese, seguito da una missione ONU, aveva permesso di liberare le zone occupate, ma, come dice, don Dembele “il Mali deve ora affrontare un conflitto asimmetrico, con attacchi di gruppi armati contro località nel nord e nel centro del Paese che determinano forte insicurezza”. (L.M.) (Agenzia Fides 22/5/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network