ASIA/INDONESIA - Terremoto: oltre cento morti, migliaia di sfollati e di abitazioni distrutte, scuole chiuse

venerdì, 9 dicembre 2016 catastrofi naturali  

Internet

Banda Aceh (Agenzia Fides) – Sarebbero almeno 102 i morti e centinaia i feriti a causa della forte scossa di terremoto che il 7 dicembre ha colpito la provincia di Aceh, nel nord
dell'isola di Sumatra. Secondo gli ultimi dati dell’Agenzia Nazionale per la Prevenzione dei Disastri (BNPB), raccolti da Fides, il sisma ha gravemente danneggiato almeno 10.500 abitazioni, 61 moschee e 4 scuole. Oltre 11 mila persone sono state evacuate. Pidie Jaya, l’area più danneggiata, si trova a circa 120 chilometri a est di Banda Aceh, la capitale provinciale. I soccorsi sono concentrati tutti a Meureudu, la città più vicina all’epicentro. I canali televisivi locali trasmettono immagini di edifici distrutti, strade crepate, ospedali da campo improvvisati, con la gente che viene soccorsa ai lati delle strade. Molte scuole sono state chiuse e così migliaia di bambini si ritrovano privi di una tutela psicologica e di un supporto emotivo che l’ambiente scolastico avrebbe potuto offrire loro in questa circostanza.
Anche Papa Francesco ha manifestato la sua vicinanza a quanti sono stati colpiti dal sisma al termine dell’Angelus di giovedì 8 dicembre, con queste parole: “ieri un forte terremoto ha colpito l’isola di Sumatra, in Indonesia. Desidero assicurare la mia preghiera per le vittime e per i loro familiari, per i feriti e per quanti hanno perso la casa. Il Signore dia forza alla popolazione e sostenga l’opera di soccorso”.
(AP) (9/12/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network