AMERICA/ARGENTINA - "Prendiamoci cura della nostra lingua madre": incontro della pastorale indigena

giovedì, 29 settembre 2016 indigeni   cooperazione   chiese locali  
"Prendiamoci cura della nostra lingua madre": incontro della pastorale indigena

"Prendiamoci cura della nostra lingua madre": incontro della pastorale indigena

Santa Fe (Agenzia Fides) – Insegnanti di dieci popoli indigeni e docenti anche non indigeni, hanno partecipato al XV Incontro degli Educatori Indigeni, che ha avuto luogo il 23, 24 e 25 settembre nella città di Avellaneda, Santa Fe (Argentina), con lo slogan "Se è madre è sacra. Ci prendiamo cura della nostra lingua".
Il team nazionale di Pastorale aborigena (Endepa), responsabile dell'organizzazione dell’evento, ha definito l'attività come "uno spazio che nasce con l'obiettivo che i partecipanti possano pensare liberamente il loro compito come insegnanti indigeni, mettendo in evidenza il doppio impegno che esso implica, nella salvaguardia della loro cultura e permettendo anche di rafforzare i legami di uguaglianza tra i popoli".
"Quest’anno - informa la nota inviata da Aica -, il tema di riflessione suggerito per i popoli indigeni, è l'auto-determinazione. A questo riguardo, riteniamo che la lingua madre è una delle forze ancestrali fondamentali per l'autodeterminazione, quindi il tema della lingua madre sarà la spina dorsale del nostro incontro" sottolinea la Endepa.
Il Vescovo della diocesi di Reconquista, che è il Presidente della Commissione episcopale per la pastorale aborigena, Sua Ecc. Mons. Ángel José Macín, ha sottolineato che "la maternità sacra della lingua è in rapporto diretto con la saggezza dei popoli indigeni" e ha incoraggiato un proficuo lavoro di profonda riflessione su questo tema.
Tra i partecipanti c’erano i rappresentanti dei popoli Qom Pilagá, Diaguita, Huarpe, Mapuche, Ava Guarani, Wichi, Kolla, Mbya Guarani e Mocoví, che durante l'incontro hanno condiviso le loro esperienze nella propria realtà e insieme hanno dato vita a laboratori di riflessione con proposte di nuove iniziative.
(CE) (Agenzia Fides, 29/09/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network