AMERICA/PERU’ - Festa nazionale: i Vescovi chiedono di combattere l'insicurezza, la povertà e la corruzione

mercoledì, 27 luglio 2016 vescovi   democrazia   chiese locali  
Festa Nazionale Perù

Festa Nazionale Perù

Lima (Agenzia Fides) – In occasione della Festa nazionale del Perù, che ricorre domani 28 luglio, la Conferenza Episcopale ha preparato un Messaggio al Popolo di Dio che inizia così: "Il popolo peruviano ha grandi speranze nel nuovo Presidente del paese e nel nuovo Congresso, da cui si aspetta che rispondano con saggezza, in modo efficiente e tempestivo, ai grandi mali che incombono sulla nostra popolazione: l'insicurezza, la povertà e la corruzione".
Quindi il Messaggio, pervenuto a Fides, prosegue: "il dono della fede cristiana radicata nella nostra identità nazionale, è la forza più potente che può spingere il cambiamento e la trasformazione di ogni uomo e di ogni popolo". "Non dobbiamo dimenticare, in questa festa nazionale, che valori come il rispetto della vita, dal concepimento alla morte naturale; il rispetto per la famiglia, base della società, il matrimonio tra uomo e donna; la giustizia e il rispetto dei diritti dei più deboli, l'onestà e la salvaguardia del creato, rimangono una sfida per ogni peruviano e per le nostre autorità".
Il documento si conclude con la richiesta "ai leader e ai membri dei partiti, di lavorare uniti in armonia per il bene del Perù".
Il Messaggio dei Vescovi acquisisce importanza particolare perché, secondo la nota inviata a Fides dalla Conferenza Episcopale, a partire da questo anno, 195° anniversario della nazione, anche la Chiesa si impegna a preparare nei prossimi cinque anni la celebrazione del Bicentenario dell'indipendenza nazionale.
(CE) (Agenzia Fides, 27/07/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network