AMERICA/MESSICO - Famiglia massacrata a Tehuacan, il Vescovo chiede di fermare qualsiasi violenza

lunedì, 13 giugno 2016 violenza   vescovi   aree di crisi  
Mons. Rodrigo Aguilar Martínez

Mons. Rodrigo Aguilar Martínez

Tehuacan (Agenzia Fides) – "Sono profondamente addolorato per la tragedia: alcune persone incappucciate hanno ucciso i membri di una famiglia nella comunità di Mirador, appartenente alla parrocchia di Coxcatlan. Undici persone uccise in una sola famiglia, tra adulti e bambini, oltre a due ragazze che sono molto gravi in ospedale". Queste le parole del comunicato del Vescovo della diocesi di Tehuacan, Sua Ecc. Mons. Rodrigo Aguilar Martínez, che commentano la tragica vicenda avvenuta il 9 giugno.
Il Vescovo, secondo le informazioni pervenute a Fides, ha lanciato un appello perché non si risponda alla violenza con la violenza, ed ha chiesto alle autorità di identificare i colpevoli. "Dobbiamo lasciare agire la giustizia secondo la legge, per indagare e punire i responsabili. Incoraggio le autorità a proseguire con diligenza i relativi accertamenti" si legge nella nota.
"Invito tutti ad essere vicini fraternamente, per aiutare quanti soffrono le conseguenze. Dobbiamo perdonare, perché l'amarezza e il desiderio di vendetta non rimanga nei nostri cuori" conclude il Vescovo.
Secondo le informazioni diffuse dalla stampa locale, le autorità hanno confermato il numero delle vittime, precisando che si trovavano tutti nella stessa casa al momento del massacro. I responsabili dell’inchiesta sulla strage non hanno ancora stabilito se il massacro sia stato causato da una faida fra gruppi familiari o da altri motivi.
(CE) (Agenzia Fides, 13/06/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network