AMERICA/COLOMBIA - Mons. Casas: “Non si può pensare alla pace senza sradicare la corruzione”

mercoledì, 23 marzo 2016 politica   evangelizzazione   aree di crisi   gruppi armati  
Chiesa a Neiva, Colombia

Chiesa a Neiva, Colombia

Neiva (Agenzia Fides) – “Non si può pensare alla pace della Colombia se non si porta a termine l’impegno specifico di sradicare la grave corruzione che pervade il paese" ha detto il Vescovo della diocesi colombiana di Neiva, Sua Ecc. Mons. Froilan Tiberio Casas Ortiz, all’inizio della Settimana Santa. Il Vescovo ha chiamato i cattolici a vivere questa settimana nella riflessione e nell’impegno sul tema della pace, chiedendo ai politici della regione di moderare i discorsi di odio e di rancore che si sentono fra i partiti. In particolare Mons. Casas ha sottolineato che non si riusciranno a fare grandi cose se ognuno non si impegna nel proprio piccolo.
Dalle informazioni raccolte da Fides, la popolazione del dipartimento di Huila, in parte sotto la giurisdizione della diocesi di Neiva, soffre molto a causa della corruzione sia ad opera delle FARC che dei partiti politici. Il 17 marzo la popolazione di Neiva ha manifestato proprio per questo motivo e per i licenziamenti della impresa Ecopetrol. Il 16 marzo sono stati catturati 7 guerriglieri delle FARC che chiedevano tangenti ai commercianti della zona per una presunta "protezione".
(CE) (Agenzia Fides, 23/03/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network