EUROPA/GRAN BRETAGNA - Muoiono 4 mila bambini ogni giorno per la mancanza di acqua potabile

martedì, 22 marzo 2016 acqua  

LiNda SotO!!

Londra (Agenzia Fides) – In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, che si celebra oggi, 22 marzo, la ong di cooperazione per lo sviluppo e aiuti umanitari Plan International ha denunciato la morte di oltre 4 mila bambini ogni giorno a causa della mancanza di acqua potabile. Nonostante sia un diritto oltre che un servizio basilare, circa 663 milioni di persone non hanno accesso all’acqua. Inoltre, riferisce Plan nella nota pervenuta a Fides, donne e bambine sono doppiamente penalizzate in quanto sono loro a doversi occupare dell’approvvigionamento idrico per tutte le esigenze familiari quotidiane, impegno che le esclude dall’istruzione e dall’attività economica. In alcune zone di Africa e Asia sono costrette a percorrere chilometri a piedi portando taniche di acqua pesanti oltre 20 chili e, in tutto il mondo ogni giorno, trascorrono 125 milioni di ore raccogliendo e trasportando acqua.
A peggiorare la situazione ha contribuito l’impatto de El Niño che ha provocato una pesante siccità nel Corno d’Africa. In Etiopia, la mancanza di piogge ha messo in emergenza quasi 6 milioni di persone. Tra le conseguenze della siccità c’è l’aumento del tasso di abbandono scolastico. Per aiutare le famiglie, infatti, i bambini sono costretti a disertare la scuola almeno tre volte alla settimana. Nel villaggio di Kamuli, Uganda, le donne e i piccoli sono costretti a camminare 40 minuti per raggiungere la prima sorgente disponibile dove si mettono in fila altri 90 minuti per fare rifornimento. Tra le iniziative portate avanti, Plan International España, con il supporto di Ferrovial, ha avviato un progetto del quale beneficeranno 13 mila persone di 15 comunità rurali del distretto di Buyende, Uganda. (AP) (22/3/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network