AMERICA/COSTA RICA - L’ultimo gruppo di emigranti cubani parte oggi dal Costa Rica

martedì, 15 marzo 2016 rifugiati   aree di crisi   schiavitù  
Cubani in Costa Rica

www.cubanet.org

Cubani in Costa Rica

San José (Agenzia Fides) – L'ultimo gruppo di 80 cubani, delle migliaia di persone che erano state bloccate in Costa Rica dallo scorso novembre, parte oggi per il Messico per riprendere la sua migrazione verso gli Stati Uniti, come informa la Commissione di Emergenza Nazionale (CNE) del Costa Rica nella nota pervenuta a Fides. Il gruppo partirà in aereo verso Nuevo Laredo, in Messico, e da lì saranno trasportati al confine con gli Stati Uniti, dove sperano di ottenere la cittadinanza, secondo quanto stabilisce la Legge di Aggiustamento Cubano. Il CNE informa che dallo scorso novembre ha impegnato 44 alberghi per fornire assistenza umanitaria a circa 5.500 migranti cubani.
La crisi migratoria è iniziata lo scorso 15 novembre, quando il Nicaragua ha chiuso la frontiera ai cubani (vedi Fides 3/12/2015; 28/12/2015). Il Costa Rica ha concesso 7.802 visti temporanei ai migranti cubani che erano stati bloccati nel suo territorio. Il 18 dicembre 2015 ha deciso di non concedere più visti perché aveva esaurito la sua capacità di fornire assistenza umanitaria. Dopo settimane di trattative, il Costa Rica ha raggiunto un accordo, con l'appoggio dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), con El Salvador, Guatemala e Messico, per far transitare i cubani da questi paesi nel loro viaggio verso gli Stati Uniti. I Vescovi del Secretariado Episcopal de América Central hanno definito questo stato di cose “una questione umanitaria”, sollecitando quindi una “soluzione umanitaria” dai Primi ministri degli Esteri del Centro America (vedi Fides 25/11/2015).
Secondo dati del Dipartimento per l'Immigrazione del Costa Rica, dal paese sono usciti 4.346 migranti cubani dei 7.802 che avevano ricevuto il visto di transito. Il governo presuppone che i mancanti abbiano cercato di arrivare in qualche modo negli Stati Uniti affidandosi ai trafficanti di persone.
(CE) (Agenzia Fides, 15/03/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network