ASIA/PAKISTAN - Giustiziato Qadri, il killer del governatore Taseer

lunedì, 29 febbraio 2016 blasfemia   islam  

A sinistra il governatore Taseer; a destra Mumtaz Qadri

Rawalpindi (Agenzia Fides) – Mumtaz Qadri, la guardia del corpo e killer del governatore del Punjab, Salmaan Taseer, ucciso il 4 gennaio 2011, è stato giustiziato con impiccagione questa mattina nel carcere di Adiala, fra imponenti misure di sicurezza.
Dopo l'esecuzione capitale di Qadri – considerato eroe da alcuni gruppi estremisti , perché killer di un uomo etichettato come “blasfemo” – manifestazioni di protesta si sono registrate in diverse parti del paese. L’Associazione degli avvocati di Islamabad ha annunciato una giornata di sciopero dai tribunali I funerali si tengono nel pomeriggio di oggi, 29 febbraio, a Rawalpindi, e tutti i partiti religiosi hanno chiamato a raccolta i propri seguaci per esaltare Qadri.
Un tribunale antiterrorismo ha condannato Qadri a morte, nel mese di ottobre 2011 e la Corte Suprema ha respinto l’ultimo ricorso della difesa. Anche la richiesta di grazia presenta al presidente Mamnoon Hussain ha avuto esito negativo. In vista di una possibile reazione da gruppi islamisti e terroristi, la famiglia del presidente Mamnoon Hussain è stata trasferita da Karachi a Islamabad.
L’avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill, difensore dei diritti umani e a capo dell’Ong “LEAD”, ha affermato a Fides che “pur deprecando la pena di morte, il fatto che l’omicidio di Taseer non resti impunito restituisce nuova speranza per la giustizia in Pakistan”.
Ricordando che Taseer è stato ucciso per aver difeso Asia Bibi, sottolinea: “la legge sulla blasfemia è uno strumento nelle mani dei potenti per colpire i poveri e le minoranze in Pakistan. Molti soffrono a causa di false accuse di blasfemia”. (PA-XW) (Agenzia Fides 29/2/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network