AFRICA/GHANA - Il Presidente del Ghana loda gli sforzi della Chiesa per l’unità delle popolazioni africane

venerdì, 26 febbraio 2016 vescovi  

John Dramani Mahama


Accra (Agenzia Fides) - “Da diverse aree dell’Africa e del mondo provengono innumerevoli racconti strazianti di piani di sviluppo fatti a pezzi e di abitazioni distrutte, tutto perché gli abitanti non sono stati capaci di perdonare e di dimenticare quando questa era la cosa che contava di più” ha detto il Presidente del Ghana, John Dramani Mahama, di fronte a 150 Vescovi cattolici riuniti ad Accra per l’Assemblea Plenaria della RECOWA- CERAO, alla quale aderiscono le Conferenze Episcopali dell’Africa occidentale di lingua inglese, francese e portoghese (vedi Fides 25/2/2016).
Il Presidente Mahama ha quindi elogiato la Chiesa cattolica nella regione, che con la sua azione dimostra che le barriere culturali e linguistiche possono essere superate quando le persone operano con fermezza per raggiungere l’unità.
Un’unità che in Africa è messa in discussione dalle divisioni nazionali, tribali, di clan e comunitarie, che in diversi casi sfociano nella violenza, ha sottolineato il Presidente ghaniano.
Mons. Joseph Osei-Bonsu, Vescovo di Konongo-Mampong e Presidente della Conferenza Episcopale del Ghana, ha replicato esortando i leader della Chiesa della regione a riflettere su come “lavorare insieme come un’unica famiglia e in collaborazione con i governi dell’Africa occidentale per progredire sulle tematiche della riconciliazione, dello sviluppo integrale e di un’autentica vita familiare”. (L.M.) (Agenzia Fides 26/2/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network