AFRICA/SUDAN - Cinquemila nuovi sfollati nella capitale del West Darfur

mercoledì, 27 gennaio 2016 sfollati  

UNAMID

El Geneina (Agenzia Fides) – La Commissione Governativa per gli Aiuti Umanitari (HAC) e la Red Crescent Society (SRCS) Sudanese hanno stimato che, dal 10 gennaio, 5 mila persone sfollate da Mouli e dai villaggi limitrofi sono arrivate a El Geneina, capitale del West Darfur. Gli abitanti dei villaggi di Mouli e Atia, circa 15 kilometri a sud di El Geneina, hanno abbandonato le loro case in seguito agli attacchi di pastori attivisti dopo che uno di loro è stato trovato morto vicino al villaggio di Mauli. Secondo quanto comunica l’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA), in Sudan non è stato ancora accertato il numero degli sfollati. Attualmente la HAC, in collaborazione con i leader della comunità, sta registrando quelli che si sono rifugiati nel campo di Abu Zar a El Geneina. Finora sono state registrate 130 famiglie, circa 650 persone. Una missione dell’ United Nations–African Union Mission in Darfur (Unamid) si è recata a Mouli e Atia il 12 gennaio. Secondo l’Unamid, gran parte del villaggio di Atia è stato distrutto durante gli attacchi militari, 70 abitazioni rase al suolo. Colpiti dalla violenza anche altri villaggi, tutti a 10 a 20 chilometri dalla capitale dello Stato. (AP) (27/1/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network