ASIA/TERRA SANTA - Nuovo atto di vandalismo settario contro la chiesa della Dormizione

lunedì, 18 gennaio 2016 settarismi  

Gerusalemme (Agenzia Fides) - Slogan anti-cristiani sono stati scritti sulle porte e sulle mura dell’Abbazia della Dormizione sul Monte Sion. Il nuovo atto di vandalismo contro il monastero benedettino è avvenuto domenica 17 gennaio, nella stessa giornata in cui Papa Francesco ha reso omaggio alla comunità ebraica di Roma, visitando il Tempio maggiore. Secondo quanto riferito dai media ufficiali del Patriarcato latino di Gerusalemme, alcuni degli slogan scritti sulle porte e le mura dell’Abbazia recitano: «Morte ai cristiani pagani, nemici di Israele», «Il suo nome (Gesù) e la sua memoria vanno cancellati» o ancora: «Cristiani all’inferno».
Il nuovo atto di vandalismo settario segue di tre settimane quello compiuto contro il convento salesiano di Beit Gemal (vedi Fides 9/1/2016). Esso si inscrive nella serie di atti intimidatori compiuti a danno di monasteri cristiani a partire dal febbraio 2012. Da allora, in più occasioni, siglandosi con la formula “il prezzo da pagare” (price to tag), gruppi oltranzisti vicini al movimento dei coloni hanno portato attacchi ai danni di luoghi di culto - chiese e moschee – frequentati dalla popolazione araba.
Il Patriarcato latino di Gerusalemme ha diffuso una nota in cui condanna fermamente la nuova aggressione e ricorda che “l’unico modo per far fronte ad atti del genere è quello di controllare l’educazione impartita nelle scuole in cui vengono istruiti questi giovani, e monitorare chi incita all’intolleranza contro i cristiani”. Il Pattriarcato esprime anche l'augurio “che i responsabili di questo attacco vengano arrestati prima di rendere esecutive le loro minacce”.
(GV) (Agenzia Fides 18/1/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network