OCEANIA/AUSTRALIA - Le scuole cattoliche australiane contro il bullismo

lunedì, 23 marzo 2015

Sydney (Agenzia Fides) – Gli istituti primari e secondari cattolici di Sydney hanno raggruppato oltre 1900 scuole in tutta l’Australia per manifestare contro il bullismo. Nel comunicato inviato all’Agenzia Fides dall’arcidiocesi si legge che l’iniziativa è già al suo terzo anno di vita. Nel Paese infatti è stata appena celebrata la Giornata Nazionale contro Bullismo e Violenza, e a lanciarla è stato un video messaggio del Primo Ministro Tony Abbott agli studenti, nel quale ha evidenziato che “non c’è posto per il bullismo né nei parchi giochi né su internet”. In questa occasione Abbot ha anche annunciato la nomina da parte del Governo di un Commissariato per la Tutela degli studenti che vigilerà sul bullismo nei social media.
Negli ultimi tre anni genitori, società, gruppi di comunità, scuole e istituti australiani si sono resi conto non solo del danno operato dal cyber-bullismo, ma di quelli a lungo termine che il bullismo tradizionale può avere su un bambino. Il Sydney Catholic Education Office (CEO) è stato uno dei leader in questo settore con le politiche anti-bullismo in tutte le scuole. L’istituzione offre risorse a personale scolastico e genitori per aiutarli a sradicare il fenomeno, riconoscere se il loro bambino ne è vittima, o coinvolto in questa pratica, e che cosa fare al riguardo. Secondo una ricerca, le vittime di bullismo scolastico rischiano tre volte di più di soffrire di depressione e sintomi depressivi in età adulta rispetto a coloro che non ne subiscono. (AP) (23/3/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network