AFRICA/MOZAMBICO - Dimissioni del Vescovo di Lichinga e nomina del successore

lunedì, 9 febbraio 2015

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Santo Padre Francesco, in data 8 febbraio 2015, ha
accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Lichinga, in Mozambico, presentata da Sua Ecc. Mons. Elio Greselin, S.C.I., in conformità al canone 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico. Il Santo Padre ha nominato Vescovo della diocesi di Lichinga il Rev.do Atanasio Amisse Canira, Vicario Generale di Nacala e Direttore Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie.
Il nuovo Vescovo è nato il 2 maggio 1962 a Mossoril, diocesi di Nacala. Conclusi gli studi primari, ha frequentato la Scuola secondaria industriale e commerciale Joaquim Marra di Chimoio. Dal 1984 al 1986 è stato alunno del Seminario propedeutico Mater Apostolorum di Nampula. Dal 1987 al 1989 ha frequentato il Seminario maggiore interdiocesano filosofico Sant’Agostinho di Matola, e dal 1990 al 1993 il Seminario teologico interdiocesano S. Pio X di Maputo.
È stato ordinato sacerdote il 12 dicembre 1993 e incardinato nella diocesi di Nacala, primo sacerdote del clero di quella Circoscrizione ecclesiastica. Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: 1994-1996: Parroco in solidum nella parrocchia Nossa Senhora da Paz di Namapa; 1996-1998: Inviato a Roma per la Licenza in Teologia Morale e Spiritualità presso l’Accademia Alfonsiana; 1998-2001: Parroco della Cattedrale di Nacala; 2002-2007: Direttore Spirituale del Seminario maggiore teologico interdiocesano S. Pio X a Maputo; dal 2008: Parroco della parrocchia di Nossa Senhora da Purificação nell’Ilha de Moçambique; dal 2010: Vicario Generale della diocesi, Vicario Episcopale per la Famiglia, Direttore Nazionale delle PP.OO.MM. (Pontificie Opere Missionarie) in Mozambico per il quinquennio 2009-2014. (SL) (Agenzia Fides 9/2/2015)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network