http://www.fides.org

News

2014-02-27

AFRICA/SUD SUDAN - “Lavoriamo insieme per la pace”: appello di Mons. Taban alla comunità islamica

Juba (Agenzia Fides) - Un appello a lavorare insieme per la pace nel Sud Sudan è stato rivolto da Sua Ecc. Mons. Paride Taban, Vescovo emerito di Torit e Presidente del South Sudan Council of Churches, alla comunità islamica del Paese, devastato dallo scontro tra le due ali dell’SPLM (Movimento di Liberazione del Popolo Sudanese, il partito di governo), rispettivamente capeggiate dal Presidente Salva Kiir e dall’ex Vice Presidente Riek Machar.
Secondo quanto riporta il Sudan Catholic Radio Network, nel corso di un incontro interreligioso sulla situazione del Paese, Mons. Taban ha invitato la comunità islamica del Sud Sudan ad essere ambasciatrice di pace e a lavorare insieme ai cristiani per riportare la calma.
Il rappresentante della comunità islamica sud sudanese, Jaafar Karim Juma, ha risposto positivamente ed ha promesso che i musulmani lavoreranno con i cristiani per promuovere la pace nel Paese.
Il South Sudan Council of Churches è composto da 6 confessioni cristiane presenti in Sud Sudan: la Chiesa cattolica, l’Episcopal Church of the Sudan, la Presbyterian Church of Sudan, l’African Inland Church, la Sudan Pentecostal Church, la Sudan Interior Church.
Nel frattempo, i ribelli fedeli all'ex Vice Presidente Riek Machar hanno annunciato che continueranno la resistenza armata fino a quando il Presidente Salva Kiir rassegnerà le dimissioni. Le organizzazioni umanitari operanti nel Paese hanno accusato entrambe le parti di commettere atrocità contro i civili, compresa l’uccisione di alcuni degenti ricoverati negli ospedali. (L.M.) (Agenzia Fides 27/2/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network