OCEANIA/AUSTRALIA - Rimettere Cristo al centro, per restituire il senso autentico al Natale: campagna dei giovani cattolici australiani, in piazza il 21 dicembre

lunedì, 20 dicembre 2004

Melbourne (Agenzia Fides) - Occorre rimettere il Cristo al centro del Natale, e non farsi schiacciare dal consumismo, dall’edonismo e dall’esteriorità: è la richiesta dei giovani cattolici della diocesi di Melbourne e di altre diocesi australiane, che hanno lanciato una campagna pubblica con lo scopo di restituire il significato autentico alla festività del Natale. Per questo i giovani scenderanno in piazza domani 21 dicembre con un corteo che si snoderà per il centro di Melbourne, gridando slogan del tipo “Mettiamo di nuovo Cristo nel Natale”, e protestando anche per il mancato permesso del Consiglio comunale di ospitare una rappresentazione della Natività nel distretto centrale della città.
Per questo il corteo terminerà proprio con una rappresentazione vivente del Presepio nello spazio antistante la Melbourne Town hall, il palazzo comunale. Secondo Mons. Les Tomlinson, sacerdote della diocesi, la reazione dei giovani cristiani deriva dal constatare che la festa è stata progressivamente svuotata di ogni significato di fede, negandone di fatto le origini cristiane. “L’aggressiva promozione del lato commerciale del Natale ha generato un cambiamento sociale e culturale, tanto che molta gente non conosce nemmeno le origini cristiane del Natale”. Intanto per ogni giovedì di Avvento i giovani di Melbourne hanno organizzato un incontro di preghiera serale con l’Adorazione Eucaristica nella cattedrale di San Patrick.
In un'altra diocesi, l’Arcivescovo di Brisbane, Mons John Bathersby, ha detto che il tentativo di evitare perfino di pronunciare il termine “Natale”, da parte dei personaggi pubblici, è un segnale della progressiva secolarizzazione della società: “Oggi, invece di dire ‘Natale’ si parla di auguri per le festività e per il Nuovo Anno”, nota il Vescovo.
Anche a Sydney il Card. George Pell, ricordando che è davvero facile perdere il messaggio autentico del Natale, ha scritto in un messaggio natalizio che occorre “proclamare che il Cristo Bambino è il Figlio di Dio, figlio del Dio trascendente, che è Signore della storia e Creatore dell’universo”.
(PA) (Agenzia Fides 20/12/2004 righe 31parole 334)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network