http://www.fides.org

News

2013-05-02

AFRICA/NIGERIA - Le immagini satellitare testimoniano delle pesanti distruzioni a Baga

Abuja (Agenzia Fides)- 2.275 edifici distrutti e 125 gravemente danneggiati. È questo il bilancio, dell’operazione militare contro una cellula di Boko Haram condotta dai militari della Multinational Joint Task Force (MNJTF) a Baga, un villaggio di pescatori sulle rive del Lago Ciad, nello Stato di Borno nel nord-est della Nigeria. Lo afferma un’inchiesta effettuata dall’organizzazione umanitaria Human Rights Watch, basandosi su immagini satellitari, che accusa i militari di gravi abusi contro la popolazione civile.
L’operazione è stata effettuata tra il 16 e il 17 aprile quando i militari della MJTF, un’unità formata da militari di Nigeria, Ciad, Niger e Camerun, incaricata di garantire la sicurezza del lago Ciad, sono stati attaccati da militanti di Boko Haram. Nell’attacco un ufficiale ha perso la vita. La reazione dei soldati, secondo gli abitanti è stata sproporzionata: almeno 185 persone sarebbero state uccise, la maggior parte delle quali civili (vedi Fides 22/4/2013 e 25/4/2013). Il Presidente Goodluck Jonathan ha dichiarato che in base ai rapporti ufficiali le vittime accertate sono 36, ma ha promesso ulteriori indagini per appurare i fatti. Il comando militare afferma infine che la maggior parte dei danni alle abitazioni sono la conseguenza dell’esplosione dell’arsenale clandestino della cellula di Boko Haram. (L.M.) (Agenzia Fides 2/5/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network