ASIA/CINA - La formazione è necessaria per affrontare le sfide al sacerdozio del mondo contemporaneo

sabato, 19 gennaio 2013

Shi Jia Zhuang (Agenzia Fides) – “Con una approfondita spiritualità e consapevolezza della vocazione sacerdotale, possiamo affrontare le sfide che la società odierna ci mette davanti, come la ‘mania’ della rete (internet, social network), le crisi affettive…”. Con questa convinzione una decina di sacerdoti della provincia dell’He Bei ha partecipato al corso di formazione che ha avuto per argomento le sfide al celibato. Il corso si è svolto dal 14 al 19 gennaio, organizzato dal Seminario maggiore dell’He Bei e dall’Istituto dello Studio Culturale di Faith. Secondo le informazioni che Faith ha inviato all’Agenzia Fides, oggi la vocazione sacerdotale, la vita consacrata e soprattutto il celibato, sono minacciati dalla società su diversi fronti. Secondo l’organizzatore del corso, “il nostro modo di affrontare la crisi consiste nella prevenzione e nello scambio reciproco, tra sacerdoti e seminaristi. Lo scambio è uno dei metodi migliori, in quanto tra noi comprendiamo meglio i nostri problemi. Inoltre abbiamo suggerito ai partecipanti 4 impegni da realizzare: approfondire la consapevolezza della preziosità della vocazione sacerdotale e del celibato, tenendo caro questo dono che Cristo ci ha dato; di fronte alle tentazioni del mondo, dobbiamo arricchirci interiormente per sviluppare un profondo rapporto intimo e personale con Dio; dobbiamo apprendere come gestire le relazioni pubbliche nel modo migliore; dobbiamo essere in grado di individuare le situazioni che possono essere pericolose ed anche essere capaci di autodifesa”. Negli ultimi dieci anni l’Istituto dello Studio Culturale di Faith ha già organizzato 5 corsi simili, sempre in collaborazione con istituti religiosi, diocesi o seminari, coinvolgendo Vescovi, sacerdoti, suore e laici cattolici. (NZ) (Agenzia Fides 2013/01/19)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network