http://www.fides.org

Africa

2012-12-28

AFRICA/GUINEA BISSAU - Riscoprire la nostra fede e testimoniarla nella società: lettera del Vescovo di Bissau

Bissau (Agenzia Fides) – “Ravvivare e testimoniare la nostra fede” è il titolo scelto dal Vescovo di Bissau, Sua Ecc. Mons. José Camnate na Bissign, per la sua Lettera pastorale indirizzata alle comunità cristiane e a tutti gli uomini di buona volontà in occasione dell’Anno della Fede, di cui è pervenuta copia all’Agenzia Fides. Lo scopo è, per il Vescovo, di contribuire in primo luogo “ad un forte impegno da parte di tutti nel rinnovamento della fede e della vita cristiana e, in secondo luogo, a rafforzare il ruolo che dobbiamo ricoprire come uomini e donne di fede nella società di cui facciamo parte”. “Dato il momento storico che stiamo vivendo nel nostro paese, il nostro cammino insieme si presenta irto di difficoltà e di sfide” scrive il Vescovo, che prosegue: “Che cosa possiamo aspettarci dall'Anno della Fede? In primo luogo, una coscienza più chiara nei cristiani di questa virtù teologale e primo fondamentale dono di Dio all'uomo nell'ordine della grazia”.
Nella prima parte della lettera, intitolata “Riscoprire la fede cristiana”, il Vescovo di Bissau spiega:
“Data la profonda crisi di fede, la perdita del senso religioso, che costituisce la più grande sfida per la Chiesa di oggi, la riscoperta della fede dovrebbe essere la priorità nell'impegno di tutta la Chiesa ai nostri giorni”. Quindi, citando la Bibbia e il Magistero, Mons. Camnate na Bissign spiega che cosa sia la fede e illustra i suoi contenuti. Nella seconda parte della lettera, che ha per titolo “Rinnovare e testimoniare la nostra fede”, il Vescovo sottolinea che “essere cristiani non è solo avere un nome acquisito il giorno del battesimo o partecipare a cerimonie o riti”, invece “la fede cristiana, per essere tale, deve essere messa in pratica e manifestata, con coerenza e responsabilità, in tutti i tempi e le situazioni… deve essere vissuta in chiesa, a casa, in famiglia, a scuola, nel lavoro, nell'economia, nel commercio, nella politica, nell’intrattenimento, nella vita sociale, in tutto ciò che diciamo e facciamo durante tutte le ore, tutti i giorni e tutti gli anni”.
Di seguito Mons. José Camnate na Bissign si sofferma ampiamente sulla necessità per tutti i cristiani di approfondire la propria fede con una seria formazione permanente, esorta quindi a ricevere i sacramenti ed a viverli attraverso una degna e consapevole partecipazione alla liturgia, richiama l’importanza dell’Eucaristia domenicale e del matrimonio cristiano, esorta alla testimonianza della carità sull’esempio di Gesù, infine sollecita i cattolici ad essere fermento nella società.
Nella conclusione, il Vescovo di Bissau tra l’altro evidenzia: “l’Anno della fede è un ‘anno di grazia’ di cui approfittare per rafforzare e approfondire la nostra fede, alimentare la nostra speranza, aumentare la nostra carità, e rafforzare i vincoli di comunione con Dio e con i fratelli, percorrendo le vie della conversione e della riconciliazione. Facciamo vedere a tutti la forza e la bellezza della fede”. (SL) (Agenzia Fides 28/12/2012)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network