AFRICA/CONGO RD - Duecentomila bambini a rischio per i conflitti armati a Goma

martedì, 4 dicembre 2012

Kinshasa (Agenzia Fides) – Nelle due province congolesi del Kivu ci sono più di 1 milione e 600 mila sfollati (IDPs). Il recente arrivo dei ribelli dell’M23 nella città orientale di Goma, da cui ora si sono ritirati, ha sollevato grande preoccupazione sulle conseguenze umanitarie in una regione già afflitta da conflitti armati, spostamenti e attacchi contro i civili. Secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, una delle principali preoccupazioni delle agenzie umanitarie nella regione riguarda i 60 mila residenti del campo profughi di Kanyarucinya, a nord di Goma, che è uno dei cinque di Goma, con una popolazione complessiva di circa 95 mila persone. L’Internal Displacement Monitoring Centre (IDMC) e il Norwegian Refugee Council (NRC) hanno lanciato l’allarme per i bambini sfollati che si trovano di fronte ad un aumento del rischio di stupro, abuso e reclutamento. I piccoli profughi, in particolare i maschi nel Nord Kivu, sono particolarmente soggetti all’arruolamento presso diversi gruppi armati. Secondo l’ong World Vision, i minori a rischio a Goma sono circa 200 mila. (AP) (4/12/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network